lunedì 10 dicembre 2012

Il Tartufo - trama


Il Tartufo è una delle commedie più conosciute di Moliére e fu rappresentata il 12 maggio 1664 in occasione dei Plaisir de l’Ile Enchantée, i festeggiamenti offerti da Luigi XIV con la collaborazione dello stesso Molière. Come abbiamo già visto in un precedente articolo, la commedia suscitò l’avversione del partito devoto di corte e generò un’ aspra contesa.

Trama
La vicenda è ambientata nella casa di una nobile famiglia francese all’epoca di Luigi XIV. Il padrone di casa, Orgone, ha ospitato un fervente devoto: il Tartufo. L’ammirazione di Orgone per lui è tale che gli ha promesso in sposa la figlia. Marianna, che però ama Valerio. Il Tartufo non è così integerrimo come vorrebbe far pensare: è innamorato della moglie di Orgone, Elmira, e la insidia confessando il suo amore. La donna lo respinge e coglie l’occasione per ricattarlo: deve rifiutarsi di sposare Marianna oppure dirà tutto al marito, in  questo modo accontenterà la figlia che potrà sposare il suo Valerio. Ma, nascosto in un armadio, Damide figlio di Orgone, sente tutto ed è deciso a denunciare l’accaduto per smascherare il Tartufo. Ma Orgone non crede alle accuse rivolte contro il suo amico e per di più gli dona tutto ciò che ha.
Vista la brutta piega che ha preso la cosa Elmira decide di smascherare il Tartufo: convince il marito a nascondersi sotto un tavolo e induce il Tartufo a confessare di nuovo il suo amore per lei. Compresa l’amara verità, Orgone esce dal nascondiglio per punire quel traditore che però ormai è padrone di tutto ed è deciso a cacciarli di casa. Inoltre denuncia al re Orgone, a causa di importanti segreti che teneva nascosti in un cassetto. Quando però arriva un ufficiale del re, questi arresta il Tartufo, spiegando che si tratta di un noto truffatore e che il re ha annullato il contratto tra lui e Orgone.

Condividi questo articolo su facebook Condividi su Facebook

Articoli correlati per categorie




Se ti è piaciuto l'articolo,iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

Nessun commento:

Posta un commento

è accettato ogni tipo di commento, soprattutto se in disaccordo con il contenuto del post. I commenti che contengono offese personali (a chiunque siano dirette) verranno cancellati.